Una pausa da tutto e da tutti

13 agosto 2018

 

Cari lettori, cari amici,

Ho deciso di prendermi una pausa a tempo indeterminato. La pausa riguarderà anche la frequentazione dei forum, facebook, chat e portali dedicati al BDSM, nonché la pubblicazione di post sul mio blog personale. Sappiate quindi che non controllerò più i suddetti profili, richieste di amicizia, gruppi, ecc..

Preferisco questa via piuttosto che cancellare gli account, un’opzione drastica che prenderò in considerazione soltanto in futuro. Le persone che più mi sono vicine e che ho conosciuto in questi anni, potranno certamente continuare a contattarmi attraverso email, skype o il numero di cellulare.

Le ragioni che mi portano a questa scelta sono di ordine personale. L’acuirsi di uno stato di disagio quotidiano interiore, unito ad alcuni infelici eventi recenti, mi rendono impossibile vivere la mia stessa natura di dominante, ormai ne ho preso coscienza. Probabilmente la solitudine, la meditazione, il concentrarmi sulla risoluzione di alcuni conflitti e problemi personali, mi aiuteranno a ritrovare me stesso. Sinceramente, non ho alcuna voglia di spiegare oltre.

Ancora una volta, è tutto nelle mani del Tempo.

Depeche

Annunci

Caso da manuale

Da tempo ed in maniera sistematica cerco di contattare i nuovi iscritti, soprattutto giovanissimi, sui portali di accesso più noti alle comunità BDSM. Dovendo dare conto di questa iniziativa agli interessati, lo faccio raccomando loro di munirsi di spirito critico e precauzioni. La cronaca dei giorni scorsi riporta un caso da manuale, dove i protagonisti sembrano rappresentare gli effetti della diffusione consumistica del BDSM. Il giornalista scrive non conoscendo la materia, ma rimane la rappresentazione di un fatto grave e grottesco.

Torture Ship

urn-newsml-dpa-com-20090101-170624-99-982241-large-4-3

Fino a qualche minuto fa, avevo in mente di commentare questo articolo apparso su ilgiornale.it, poi mi è del tutto passata la voglia. A dire il vero, se leggete spesso questo blog, non dovrebbe essere necessario alcun commento.

Se qualche lettore volesse muovere una riflessione orginale, sarò felice di contribuire ad una discussione a riguardo.